Mercoledì 26 Lug 2017

Fonte delle Cocce

Sui versanti della Valle delle Spiante sono ubicate alcune sorgenti in quota: Fonte Martimoro, Fonte del Piscio, Fonte Lavacelli e Fonte delle Cocce, rispettivamente da est verso ovest. L’emergenza delle stesse è strettamente legata alla composizione delle rocce presenti, al loro stato di fratturazione ed all’assetto strutturale delle stesse, cioè al modo in cui le rocce sono disposte in profondità (cfr. scheda 20). In corrispondenza di queste emergenze infatti vengono a giorno le acque immagazzinate a M. Ferro Rotondo, M. Vermenone, Colle Corno, dove in superficie affiorano i calcari permeabili della Maiolica.

Nelle rocce sedimentarie, come quelle presenti a Fiuminata, la circolazione dell’acqua avviene attraverso un sistema di vuoti costituito dalle discontinuità della roccia stessa, cioè gli strati, le fratture, le faglie e le cavità carsiche.
In linea generale l'acqua piovana che si infiltra nelle discontinuità delle rocce discende verso il basso sotto l’azione della forza di gravità fino a quando non incontra uno strato impermeabile o fino a che tutti gli spazi vuoti sono saturi d'acqua; quindi l’acqua defluisce più lentamente e sub-orizzontalmente fino a raggiungere una sorgente.

Durante le precipitazioni le acque meteoriche si infiltrano all’interno delle fessure delle rocce permeabili della Maiolica di M. Ferro Rotondo, M. Vermenone, Colle Corno e, discendendo inizialmente verso il basso, vanno ad occupare i vuoti della roccia fino ad una zona satura d’acqua al di sopra delle rocce giurassiche delle Marne del Monte Serrone, Rosso ammonitico, Calcari e Marne a Posidonia. Dette rocce, come evidenziato nello schema, rappresentano un limite impermeabile alla circolazione idrica che permette l’emergenza delle acque immagazzinate al di sopra di esso, in corrispondenza delle Sorgenti Fonte del Piscio, Fonte Martimoro, Fonte delle Cocce, Fonte Lavacelli con meccanismi analoghi.

La Fonte delle Cocce è ubicata sul versante orientale di M. Ferro Rotondo a quota circa 898 m s.l.m. e sgorga a causa del trabocco semplice della falda creato dalla roccia impermeabile del Rosso ammonitico.

fonte_cocce_4.jpgfonte_cocce_5.jpgfonte_cocce_2.jpgfonte_cocce_3.jpg