Sabato 19 Ago 2017

Santa Camilla Battista da Varano

Clarissa francescana

Camerino, 1458- Firenze 1524

Camilla, figlia illegittima del principe Giulio Cesare Da Varano, cresciuta con il padre a corte, ne assimila lo spirito guerriero. Attratta fin da bambina dal misticismo (lascia il testo "I dolori mentali di Gesù nella sua Passone"), diciottenne vuole ritirarsi a vita religiosa, ma il padre le nega il consenso finché, dopo due anni di lotta familiare e malattie, corredati di visioni mistiche, il principe capitola e Camilla abbraccia la regola delle Clarisse di Urbino, prendendo il nome di suor Battista. Poco dopo fonderà a Camerino un monastero di cui diventerà badessa e punto di riferimento civile e religioso della città.

Il 7 aprile 1843 Gregorio XVI ne approvò il culto, mentre il 19 dicembre 1878 Leone XIII ordinò di riaprire il processo di canonizzazione. È stata canonizzata da Benedetto XVI il 17 ottobre 2010.

Attualmente le sue spoglie sono custodite ed esposte al culto nella cripta a lei dedicata nella chiesa del Monastero.