Mercoledì 29 Mar 2017
Turismo attivo

A lezione nel...Museo

La particolare natura geologica e lo straordinario ecosistema di marcamontana consentono di intraprendere un interessante percorso informativo didattico tra il Museo di Storia Naturale ed il Centro di Educazione Ambientale a Gagliole. Si possono prenotare, tra l’altro, visite guidate integrate a momenti didattici (comprese escursioni con esperti per l’osservazione diretta degli affioramenti fossiliferi a Valle dei Grilli e Valle dell’Elce e, ricerca e riconoscimento di reperti fossili originali in area simulata. A Pioraco Museo dei Fossili e Museo della Carta e della Filigrana, con sosta alla gualchiera per la fabbricazione della carta secondo l’antica tecnica. Ad Esanatoglia, viaggio visivo nella volta celeste complice l’assenza di inquinamento luminoso del punto di osservazione astronomica gestito da Astrosearch Aesa.

 


 

Equitazione, escursioni a cavallo

L' associazione ippica Il Molino offre lezioni di addestramento, passeggiate "personalizzate" e bivacchi sui sentieri e prati fra Gagliole, Matelica e San Severino. Addestramento e trekking anche con la società sportiva Il Villino Equitazione attiva a Treia, i cui ha tecnici patentati mettono a disposizione anche esperienza in sport equestri come monta western e monta inglese.

Le piste di motocross

Due le possibilità di praticare il motocross in Marcamontana su due piste tra le più collaudate d’Italia. Al Crossdromo Gina Libani Repetti di Esanatoglia si possono effettuare anche giri di prova su un circuito tradizionale, notevolmente veloce e ricco di curve molto tecniche in contro pendenza, una vera pista old-style. Il Crossdromo San Pacifico a San Severino Marche ha ospitato eventi di altissimo livello ed è stata teatro delle epiche gare della 1000 Dollari che richiamavano i migliori piloti del mondo.


Le risorse naturali: la roccia

A Fiuminata la palestra di roccia è stata la prima ad essere aperta nelle Marche per l'arrampicata sportiva: ha 60 vie di risalita dal 4 all' 8 grado. Nella Gola di Pioraco è disponibile una falesia che ha oltre 50 tiri che vanno dal 4+ all’ 8b. L'arrampicata è prevalentemente tecnica, trattandosi nella maggior parte dei casi di placche verticali o leggermente strapiombanti: occorrono buone dita e scarpe strette. 


Sentieri

Sei interessato ai sentieri? Vai alla relativa sezione

Volo Libero

Conosciuto ai più come Tre Pizzi (1254m), in realtà il decollo è ubicato tra M.Gemmo (1202m) e Pizzo Torto (1187m). Il volo si svolge lungo una dorsale appenninica con andamento N-W S-E con inclinazione di 30°.  I venti volabili risultano essere perciò N/E,E che risultano perpendicolari al costone. Sono comunque buoni venti da N e in parte S/E.
Il volo dinamico è certamente un punto di forza di questa zona. L'andamento della dorsale consente di sfruttare il costone M. Gemmo (1202m) M.Castel Santa Maria (1238m) per 4500m e volendo proseguire col traverso (ca. 2.5/3 Km) sopra Pioraco si può continuare per il costone M.Primo (1299m) M.Igno (1435m) per ulteriori 8000m. In ogni caso possibilità di atterraggio vi si trovano lungo tutto il percorso.

Leggi tutto: Volo Libero

Vedi anche ...

Video Gallery